La nuova Sasha, Lauren De Graaf

Sono in lutto. Sono in lutto da quando ho capito che Sasha Luss, la modella più bella del mondo, non fa sfilate a Milano nei prossimi giorni. Non cammina più sulle passerelle ormai da tanto, tranne qualcuna richiesta rara da parte di stilisti che capiscono davvero le potenzialità che Sasha offre.

In ogni caso ho, con fatica, dovuto scegliere la sua nuova degna sostituta da poter stalkerare nei prossimi giorni di Milan Fashion Week.

Che sia degna non c’è dubbio, Lauren De Graaf, olandese, nata il 23 Marzo 1997, bionda, occhi azzurri e viso da bambola, ha iniziato a sfilare già a 14 anni. Ora ne ha 18 e non ne salta una, New York, Milano, Parigi… è richiestissima dai più grandi marchi del lusso.

Dire che sia bellissima è ovviamente scontato, è bella, magra (come purtroppo ogni modella) ma è inoltre davvero dolce e brava.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Dopo essersi sentita dire da tutti che avrebbe dovuto fare la modella, una domenica mattina, in accordo con la sua mamma, ha deciso di mandare un email ad un’agenzia olandese. Dopo un’ora, la proprieraria dell’agenzia, la chiama immediatamente.

Lauren è una ragazza semplicissima, ha smesso di giocare a hockey perché aveva paura che il disco le finisse in faccia o le procurasse degli infortuni che potessero interrompere la sua carriera di modella.

Spero di conoscerla di persona nei prossimi giorni e magari di avere una foto con lei. Vi terrò aggiornati! Spero che la mia scelta vi piaccia!

 

Annunci

My new (almost) bff, Pyper!

I have to start with a brand new info: my fiancé has a new job, he is a model’s driver!

That’s how this friendship begins. It was a normal sunny day, when Matteo called me:

“I have a pick up for tomorrow, the model’s name is something like Pyper…”

“OH MY GOD! Pyper America Smith?!?! I’M COMING WITH YOU!”

She came out at Malpensa arrivals with her famous pink hair, a great smile and those blue eyes. I was sooo happy to see her without thousand people around me.

pyper rosa.jpg

We talk a little bit because Pyper was sooo tired (she didn’t sleep on her flight from LA to Milan, “I slept for an hour, more or less. Can I sleep in the car?” “of course!” she didn’t know that I was so nervous to have her in the back seats of our car!)

After a couple of calls to her agent and her mom (she was texting her famous brother too, Lucky Blue Smith), she slept till we arrived at Ermanno Scervino’s Showroom.

We had to wait for her brother because they had the fitting for the next day Ermanno Scervino’s runaway. Meanwhile we were waiting… we talked a lot! She’s soooo funny and we talk about her job, her brother and sisters.

She was so cold:

“I’m freezing, i left my coat”

“Where did you left it?”

“At my home in LA!”

“Haha well, perfect!” she laught out loud!

Pyper told me that she loves sushi, as i do, she loves her family and she loves the fact that I give credits to models with the articles on my blog (yes, she promised me that she would read this article! yay!).

I was sooo happy that we had to wait for her brother because i could have a picture with them both, and i did!

After ten minutes her brother, Lucky Blue, arrived… Pyper jumped out the car and she called her brother… with a whistle! “Lucky, come here! We have to take a picture!”

12496452_10208413287200902_5795629583925668727_o

I was soooo happy! She hug me and with a great smile she invited me to Ermanno Scervino runaway the next day.

Pyper said “see you tomorrow and be classy! See you!”

lucky and pyper

I’ve been Lucky happily ever after!

 

photo credits to : modelsjam.com for the first pic; glamour.com for the other pics.

I 10 nuovi Angeli di Victoria’s Secret

Victoria’s secret ha ampliato i posti in paradiso, oggi la casa di intimo più famosa del mondo ha presentato i suoi nuovi Angeli.

Piccola premessa, non tutte le modelle che sfilano per Victoria’s Secret sono angeli, con questo termine vengono indicate tecnicamente quelle modelle che rappresentano l’azienda come testimonial, negli advertising, nei tour… insomma che non sfilino solo una volta, ma che rappresentino l’azienda tutto l’anno.

Ad aggiungersi alle ormai celeberrime top models:

JASMINE TOOKES

jasmine tookes

Katy Perry canterebbe “California girls, we’re unforgettable” perchè la bellissima Jasmine è nata a Huntington Beach, California. I suoi antenati sono Brasiliani, Africani, Caucasici e provenienti dall’Ovest dell’India. Nata nel 1991, è una bravissima ginnasta.

ROMEE STRIJD

romee strijd

La modella olandese, classe 1995, è già apparsa sulla passerella di VS nel 2014. Siamo pronti a vederla ancora sfilare e posare!

SARA SAMPAIO

sara sampaio

Famosissima in Italia per essere la testimonial di Calzedonia da diversi anni, la bellissima modella portoghese, classe 1991, è ufficialmente tra gli angeli di VS. Cintura marrone di karate, suona il violino e ama il surf. Dopo aver preso la patente settimana scorsa ha ammesso di sentirsi solo ora davvero indipendente.

LAIS RIBEIRO

lais ribeiro

La modella brasiliana, nata nel 1990, ha sfilato molti anni per VS, tranne nel 2013 a causa di una frattura della caviglia procuratasi durante le prove dello stesso Victoria’s Secret fashion show. Nonostante questa disavventura, l’anno dopo è tornata sulla passerella di VS e ha aperto la sezione “tropical birds”. Madre di Alexandre di 6 anni, ha una passione per la salsa ed è una delle modelle più richieste in Brasile.

STELLA MAXWELL 

stella maxwell

Stella è nata in Belgio, ma ha la nazionalità Irlandese, a 13 anni si trasferì con la sua famiglia in Australia, a 14 anni si trasferì in Nuova Zelanda dove venne avviata verso la carriera di modella.

MONIKA JAGACIAK

MONIKA JAC

Monika Jagaciak, detta Jac, è una modella polacca, nata nel 1994. Ama l’atletica e fare jogging. Studiare e correre era quello che faceva in Polonia, prima di iniziare la sua carriera come modella.

MARTHA HUNT

martha hunt

Americana, nata nel 1989, ha già sfilato per VS in passato, ora sarà il volto delle pubblicità e dei video promozionali. Il North Carolina è orgoglioso di lei!

ELSA HOSK

elsa hosk

Nata nel 1988 in Svezia, secondo me è una delle modelle più belle del momento (Elsa è anche la foto di copertina dell’articolo). E’ passata dall’essere una giocatrice di basket professionista in Svezia ad essere una delle modelle più richieste in tutto il mondo.

TAYLOR HILL

taylor hill

Taylor Marie Hill, è stata scoperta nel suo paese d’origine in Colorado, in un ranch di cavalli. Con i suoi occhioni blu, che ricordano quelli di Audrey Hepburn, ha incantato il pubblico e anche gli agenti di VS che l’hanno scelta a rappresentare il marchio.

KATE GRIGORIEVA

kate gregorieva

Kate G, vero nome Ekaterina Sergeevna Grigorieva, è nata nel 1989 in Russia. Cresciuta in una famiglia militare, ha frequentato in università la facoltà di marketing. Kate è una bravissima ballerina di ballo da sala. Ha cercato di vincere il titolo di Miss Russia nel 2010 e nel 2012, nel 2014 ha sfilato a VS con la sua “rivale” partecipante a Miss Russia, Irina Sharipova.

Secondo me sono molto magre, delle vere e proprie modelle da passerella, non rappresentano in totalità la cultura di VS riguardo il fitness, lo sport e il mangiar bene e sano. Ma senza dubbio sono bellissime tutte quante.

E a voi piacciono tutte? Quali preferite?

Is she a baby girl?

Finally Blake Lively and her lovely husband relased their baby girl name.

blake lively pregnant

We loved Blake Lively’s bump: she owned the red carpets! Even if she was pregnant she seemed a star who shined all the time. Ryan Raynolds couldn’t take his eyes off of her. I can feel their love through the screen looking at their photos.

blake lively and ryan raynolds

Blake Lively gave birth to the little baby girl in the end of december. Today Ryan and Blake relased their newborn name: James. Yes, James for a girl. They explained that is a spanish name. I know, we are used to use it for boys. But is not a strange name, not as strange as their collegues babies’ names.

Good luck for your new life!

Ma quante sono le K-Kardashian?

Chi non ha mai sentito nominare “Kardashian” alzi la mano! Nessuno?! Come volevasi dimostrare…

Voi direte, “ma perchè parla delle sorelle Kardashian su un blog di modelle, visto che con la moda hanno una relazione che neanche Signorini con la Nargi?”: ecco, non lo so nemmeno io precisamente, ma so che per arrivare dove voglio arrivare devo per forza partire da loro.

kardashians

Kim, Khloé e Kourtney sono diventate le sorelle più famose del pianeta Terra, più famose dei fratelli Hanson, delle gemelle Olsen e delle sorelle Delevingne. Ma come? Ma perchè? Domande a cui sinceramente non so dare una risposta… o forse troppe.

Un video porno, un reality show sulla sua vita, una serie infinita di divorzi, matrimonio record della durata di 72 giorni e per finire una figlia di nome Nord Ovest (North West): ecco riassunta la vita di Kim Kardashian.

kim kardashian

Dopo il divorzio, la mamma delle tre K, la signora Kris Jenner, mise al mondo altre due figlie, una delle quali sta diventando un fenomeno mondiale.

Sta prendendo il posto di Cara Delevingne o quasi, visto che a quanto pare sono molto amiche e lo sono sempre state. Occupa lei la maggior parte delle cover delle più importanti riviste mondiali, è sempre presente ai più grandi eventi del mondo: se manca lei non c’è festa, no Kendall no party.

kendall jenner

Ecco a voi la quarta K, Kendall Jenner, giovanissima (pare abbia compiuto 19 anni recentemente), bella, magra, alta, mora, carnagione olivastra: praticamente una modella perfetta. Richiestissima da Riccardo Tisci, ha posato per la campagna pubblicitaria di Givénchy accanto all’italianissima Mariacarla Boscono. Ha sfilato per la maison stessa e per Chanel a Parigi, a Londra per Marc Jacobs, a Milano invece ha calcato le passerelle per Bottega Veneta, Dolce&Gabbana, Emilio Pucci e Fendi.

E voi pensate che le sorelle Kardashian/Jenner siano finite? Vi sbagliate!

Esiste una quinta K, Kylie Jenner, sorella minore di Kendall (classe 1997) che sicuramente seguirà le orme di tutte le sorelle maggiori.

kylie jenner

Riassumendo: le due sorelle Jenner hanno tre sorelle e un fratello (della famiglia Kardashian) dalla parte di madre e tre fratelli e una sorella da parte di padre.

Ma quante sono queste K? Io direi semplicemente troppe…

Samantha Gradoville

Molti fanno differenze tra “Una bella ragazza” e “una bella modella”, una ragazza può anche essere bruttina ma perfetta per sfilare e posare, tanto poi si sa, al massimo si usa photoshop. Ma lei, Samantha Gradoville, non rientra in questa categoria.

samantha gradoville.jpg

Una bellissima ragazza, una modella perfetta, una semplicità acqua e sapone, nata il 01 Gennaio a Omaha, USA, sta dominando le passerelle di tutto il mondo.

L’ha iscritta sua madre ad un’agenzia per modelle quando aveva solo 13 anni per cercare una soluzione alla sua timidezza e da lì non si è più fermata. Samantha oltre a sfilare studia al college, ha quasi finito i suoi studi ma non sa ancora bene “cosa vuole fare da grande”. Adora il gelato e se gli chiedi dove vive ti risponde “nella mia valigia”.

samantha gradoville blog

Non molto conosciuta, non è di certo ancora una top model, ma le sue piccole grandi conquiste nel mondo dell’advertising le ha fatte, si è guadagnata le pubblicità di Just Cavalli S/S 14.

samantha just cavalli

Ha posato in intimo per la campagna pubblicitaria di Emporio Armani Underwear.

Samantha-Gradoville-Emporio-Armani

La ragazza è anche molto sportiva e ama il mare, adora fare surf e sembra che abbia appena imparato a stare in equilibrio sulla tavola… sarà merito del suo sexy fidanzato brasiliano?

marlon texeira

La bella Samantha è riuscita a rubare il cuore a forse uno dei più famosi modelli del mondo, Marlon Texeira (l’avete sicuramente visto negli enormi cartelloni pubblicitari di H&M le scorse settimane).

marlon samantha 2

Lei carnagione chiara, occhi chiari, lui un bel brasiliano con la pelle olivastra e lo sguardo tenebroso: insieme formano la coppia più bella del models system.

marlon samantha

Samantha, avendo appena finito di sfilare a Parigi per la Haute Couture, aspetta l’arrivo del fashion month che inizierà a fine agosto, nel frattempo si gode il sole, il mare, le onde e il suo bel Marlon.

Sperando di incontrarla a Settembre a Milano, auguro a tutti di godere di questa estate!

Humpty Dumpty

Unisci la passione e la fantasia, lo stimolo e la creatività, l’intelligenza e la novità, e scoprirai Humpty Dumpty.
Nella provincia di Milano, una ragazza piena di idee ha creato una collezione di pochette dalle mille fantasie e per tutti i gusti.

hd1
Iniziando pian piano, la sua passione è diventata il suo lavoro, studentessa alla Nuova Accademia di Belle Arti di Milano, Federica Pessina ha creato questo marchio e questa collezione.
Ha imparato a cucire, ha cercato il materiale di qualità, ha creato borse per ogni stile e ogni evento in cui sia possibile indossare una sua creazione.

hd3
Ora il mondo Humpty Dumpty è la sua casa e il suo lavoro, accoglie sempre nuove clienti soddisfatte e lei non potrebbe che esserne più felice.
La serata del 5 aprile per Federica e per Humpty Dumpty è stata fantastica. Le difficoltà, i risultati, sono sfociati in successo: a Magenta, al DAM (Damarte Contemporary Gallery-location dell’evento) si è svolto l’Humpty Dumpty Fashion Show.

hd4

Musica dal vivo, modelle che hanno camminato sulla passerella portando in spalla o in mano le meravigliose pochette, una front row lunghissima piena di ragazzi e adulti attentissimi e contenti di vedere uno show così entusiasmante. Infine, l’uscita della stilista (come ad ogni sfilata che si rispetti) applaudita per diversi minuti mentre ringraziava i collaboratori e la disponibilità e la gentilezza di tutto il backstage del mondo Humpty Dumpty.

Per guardare il video del fashion show: https://www.youtube.com/watch?v=_EKXJFLpK_0

Per guardare le collezioni e ordinare i pezzi che vi piacciono: http://www.humptydumptyshop.com

Vi saluto, aspettando il mio prossimo articolo, con lo slogan di Humpty Dumpty: Choose your bag, live your style!

Humpty Dumpty

AmfAR Gala Cinema for AIDS

Serate di Gala, cinema, red carpet, stilisti e modelle, fotografi, giornalisti e flute di champagne. Ecco le regole di un party di successo, ecco i dettagli basic di una serata di cui tutto il mondo parlerà.
Così è stata la serata di ieri sera 22 maggio 2014 al Hôtel du Cap-Eden-Roc di Cap d’Antibes in Francia, location che ha ospitato l’ AmfAR Cinema for AIDS Gala (vedere foto di apertura).

Tutti ne parlano, tutto il mondo si muove intorno a questi eventi, ma cos’è l’AmfAR Cinema for AIDS?
E’ una serata in cui star del mondo del cinema, della moda e della musica si incontrano per raccogliere i fondi per la ricerca per combattere l’AIDS.

“Cinema Gala” perchè dal 1993 questo evento prende luogo durante il festival del cinema di Cannes, unendo l’utile al dilettevole, prendendo due piccioni con una fava o come preferite. Il fatto è che la lista di invitati e la “merce” in vendita sono assurdamente assurde.

Come si fa a raccogliere fondi? Si mette in palio qualcosa ovviamente, con un’asta. Nell’edizione 2014 di ieri sera, si poteva comprare un viaggio nello spazio con Leonardo di Caprio o potevi accaparrarti una parte in uno dei film del maestro Karl Lagerfeld.

Non ti interessa nessuna delle due cose? Preferisci l’arte? Bene, in palio c’erano opere di Andy Warhol.

Preferisci la musica? Avresti potuto comprare un’esibizione privata della band storica Duran Duran.

La XX edizione del 2013 ha guadagnato 25 milioni di dollari in una sola serata, voi quanto avreste speso per andare da sole nello spazio con Leo Di Caprio? Quello che succede nello spazio rimane nello spazio!

Ora, visto che non facevo parte della guest list, visto che non sono Lana Del Rey o Robin Thicke (le loro esibizioni di ieri sera sono state fantastiche), visto che non avevo un invito, ho dovuto analizzare i meravigliosi abiti indossati dalle più famose modelle e star del mondo utilizzando il buon vecchio caro google, ed eccole qui.

Ana Beatriz Barros (migliore amica di Alessandra Ambrosio) in Zuhair Murad

ana beatris amfar rc

Rosie Huntington Whitley in Emilio Pucci

rosie amfar rc

Karlie Kloss in Chanel

karlie-kloss amfar chanel rc

Jourdan Dunn in Balmain

jourdan dunn amfar rc

Bianca Balti

bianca-balti amfar rc

Natasha Poly in Marni

natasha poly amfar rc

Heidi Klum in Atelier Versace (abito indossato da Pauline Horau durante la sfilata della collezione Haute Couture)

heidi klum amfar rc

Irina Shayk

irina shayk amfar rc

Chiara Ferragni in Elie Saab

chiara ferragni amfar rc

Cosa ne pensate di questi abiti per l’occasione? (ricordo che se cliccate sulla foto si ingrandisce).

Aspetto vostri pareri, commenti… e un invito per l’anno prossimo.

AmfAR Gala Cinema for AIDS

Ruby & Lily Aldridge

Si cresce insieme, si litiga, si rubano i vestiti e si condividono gli amici, ma, soprattutto, ci si ama incondizionatamente: è il rapporto tra fratelli.
Oggi ho deciso di parlarvi di due sorelle, entrambe modelle, entrambe bellissime, ma una delle due è sicuramente più famosa dell’altra.

Lily Aldridge, nata il 15 Novembre 1985 a Los Angeles, è la bellissima mora che sfila ogni anno dal 2009 sulla passerella di Victoria’s Secret.
Lily, già a 18 anni,comparve sulla copertina di Vogue Spagna, su magazine come Cosmopolitan, Teen Vogue e Elle. Nonostante la carriera già avviata, per entrare nel 2009 a Victoria’s secret ha dovuto fare tantissimi castings. Solo nel 2010 è stata confermata come uno degli angeli. Da quel momento la sua carriera è decollata. E così anche la sua vita sentimentale.

lily alridge1

Lily Aldridge, a quanto dicono le sue colleghe, è una vera amante della musica rock, dite che è per questo che ha trovato la sua anima gemella proprio nel frontman della band rock Kings of Lion? Sposata dal 2011 con Caleb Followill, nel 2012 è diventata mamma della piccola Dixie Pearl (un paio di mesi dopo il parto era già sulla passerella di VS in splendida forma).

lily kings of lion

Ruby Aldridge, nata il 26 agosto del 1991, è la classica sorella minore fortunata che ha trovato le strade del successo spalancate dalla sorella maggiore. Ovviamente si riconosce all’istante il fatto che Madre Natura sia stata davvero carina e gentile con lei, ma la fama e il successo della sorella l’hanno trascinata nella corrente e così, all’età di 14 anni, è stata presa dalla NEXT Management, agenzia di modelle della sorella maggiore Lily.

ruby aldridge

Quando tutti sottolineano il fatto che VS sia una vero trampolino di lancio verso il successo, lo affermano perchè è davvero così, e loro ne sono la prova vivente: la sorella maggiore Lily è molto più famosa per il fatto di essere uno degli angeli, ma a livello professionale-internazionale è Ruby la più cercata e richiesta dagli stilisti mondiali.

Ruby infatti già a 15 anni era la modella delle campagne pubblicitarie di DKNY ( per chi non lo sapesse sta per “Donna Karan New York”), successivamente iniziò a sfilare per Marc Jacobs. Calvin Klein la volle per le sue campagne pubblicitarie, volto per le collezioni e anche in passerella. Ruby Aldridge è comparsa anche su tantissime riviste di moda di fama mondiale, tra le più rinomate del mondo.

ruby aldridge ck

Ora rimane a voi giudicare chi sia la più bella, la più in gamba o la più fortunata!

Ruby & Lily Aldridge

The Glamour of Italian Fashion

Londra. Londra. Londra. Solo il nome ti fa sognare, solo a pronunciarlo, a leggerlo mentalmente ti fa affiorare immagini simbolo di una città che unisce tradizione e innovazione, cultura e storia, hamburger e patatine, fish and chips.
Era la terza volta che vedevo Londra e per la terza volta mi ha rubato un pezzo di cuore. L’ho vissuta in modo diverso dalle prime due, che a loro volta sono state differenti. Ma partiamo dall’inizio.

Londra domenica mattina. A parte aver avuto problemi con la sveglia, il fuso orario e il mio telefono, alle 10 eravamo lì, al Victoria and Albert Museum che ospitava il motivo del mio viaggio improvvisato nella City, la mostra “The Glamour of Italian Fashion”.

Dopo aver attraversato i due grandi saloni dedicati alla scultura, all’entrata della terza sala padroneggiava la scritta “Italian fashion was emerged out of the poverty that followed the second world war to became a world leader in style and taste”.

Mai parole furono più giuste. Erano lì originali e austeri vestiti dell’italia del post seconda guerra mondiale. Gonne castigate e giacche rigide vestivano i corpi delle donne.

Pochi passi più avanti splendevano e risaltavano all’occhio i vestiti cuciti a mano dei primi anni 50. Vestiti corposi, pesanti, ma allo stesso tempo morbidi e di un eleganza senza tempo.

Un percorso, costituito da documenti, foto e video, ricostruivano la prima sfilata della storia della moda italiana, avvenuta a Firenze nella casa del marchese Gian Battista Giorgini. Il marchese fu il primo ad introdurre la sfilata di moda in Italia, allargando il mercato agli acquirenti americani, ospitando, prima in casa sua e poi nella “Sala Bianca” di Palazzo Pitti, i grandi sarti e stilisti degli anni ’50 e ’60.

TGOIF3

Passa il tempo e i vestiti passano alla storia. Dai primi capi delle Sorelle Fontana al primo vestito di Valentino. Quel vestito era il motivo per il quale si suol dire “Rosso Valentino”, fu proprio lo stilista a portare per la prima volta in passerella un abito lungo, elegante, color rosso acceso, diventato poi simbolo dell’eleganza e della sensualità.

Più avanti abiti animalier delle collezioni di Roberto Cavalli, abiti scultura di Gianbattista Valli e di Emilio Pucci. La grande tradizione delle pelli toscane trasformate in opere d’arte fashion da Gucci. Poi Prada e Miu Miu, la collezione con cui Miuccia Prada usava dar sfogo al suo istinto e alla sua anima colorata. Dolce e Gabbana e i loro abiti gioielli delle ultime collezioni ispirate alla nostra Sicilia.

TGOIF1

Infine i veri e propri gioielli indossati da Liz Taylor, diamanti e smeraldi. Scritta lì, una delle più celebri frasi della diva di Hollywood :”I only know one word in Italian: Bulgari”.

TGOIF4

 

Moda, storia, abiti. Ho capito che il fashion designer non è solo un genio, lo è perchè racchiude in sè un artista, scultore, ideatore, sarto. Ho capito che la moda mi piace perchè è un’arte, un’arte che si può indossare. 

The Glamour of Italian Fashion